"La bellezza non è rara." ( J. Luis Borges)
Tag

Capolavori della Tate Modern: Dorothea Tanning, “Eine Kleine Nachtmusik”

Capolavori della Tate Modern: Dorothea Tanning, “Eine Kleine Nachtmusik”

Robert Motherwell, Ritratto di Dorothea Tanning, 1945

Robert Motherwell, Ritratto di Dorothea Tanning, 1945

A small pearl, una piccola perla solo per assaporare un po’ il gusto del bello.

Esplorando la Tate Modern (non fatevi però mancare una visita alla meno nota Tate Britain), mi sono imbattuta nell’opera che voglio proporvi: un’opera che mi ha sempre affascinato, ma di cui ignoravo completamente l’autore ed il titolo.

Tra i vari Picasso, Léger e Picabia, ecco apparire, come una sorta di visione, questa piccola tela: piccola per dimensioni, ma grande nel suo impatto visivo ed emozionale.

Non ho intenzione, nemmeno in questo caso, di dilungarmi in verbose annotazioni; desidero che sia l’immagine a parlare. Vi basti sapere che l’autrice è Dorothea Tanning, nata a Galesburg, nell’Illinois, nel 1910. Fu vicina agli ambienti surrealisti, che ebbe il privilegio di frequentare grazie alla figura di Max Ernst, conosciuto a New York e poi sposato nel 1946.

Il titolo Eine Kleine Nachtmusik allude ironicamente al notturno di Mozart, ironicamente perché, in questo caso, i protagonisti sono gli incubi notturni, più che le atmosfere allegre a festose della composizione musicale.

La vicenda si snoda come una sorta di novella gotica nel corridoio di un hotel, dove bambine spiritate ed un girasole animato danno corpo al nostro immaginario onirico.

Ma ora basta: che sia l’opera a parlare per me.

Dorothea Tanning, Eine Kleine Nachtmusik, 1943

Dorothea Tanning, Eine Kleine Nachtmusik, 1943

Capolavori della Tate Modern: Dorothea Tanning, “Eine Kleine Nachtmusik” ultima modifica: 2017-08-07T20:14:49+00:00 da barbara
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.